Il pittore e il pesce. Una poesia di Raymond Carver, un’opera di Carlo Dalcielo


55 artisti al quadrato nel segno di Carver
aprile 26, 2008, 9:12 am
Filed under: Rassegna stampa | Tag: , ,

[Questo articolo è apparso nel settimanale Il domenicale di sabato 26 maggio 2008]

di M. G. Forlani

A 70 anni dalla nascita (e a 20 dalla morte) di Raymond Carver, Carlo Dalcielo (al secolo Bruno Lorini, allievo e assistente di Emilio Vedova) omaggia il grande scrittore prendendo in prestito il titolo di una sua poesia, Il pittore e il pesce, per un curioso progetto espositivo (Venezia, Fondazione Bevilacqua La Masa, fino al 15 maggio). Una sorta di sceneggiatura visiva del testo, un viaggio fantastico in 55 inquadrature che, attraverso differenti esperienze artistiche, sintetizza gli idiomi del minimalismo letterario americano.
Bruno Lorini e Giulio Mozzi sono gli ideatori di questa “storia”, interpretata da 55 artisti vincolati solo al rispetto della forma quadrata.
Collages e graffiti, acquerelli e disegni, oggetti e manifesti, video e musiche, allora, raccontano l’avventura di quel pittore che non aveva più voglia di vivere e di amare, ma che ritrovò il sorriso come per caso, un giorno come l’altro, uscendo dal proprio studio e imbattendosi in una cascata “abitata” da un pesce gioioso.
Tutto tornò così a sembrargli più bello, e speranza e buonumore sono anche il centro di questo originalissimo percorso (partito dalla Galleria Ricci Oddi di Piacenza) che infonde nel visitatore un inconsueto senso di abbandono alla vita e alla fantasia, spalancando orizzonti di sorrisi e domande a chi non si pone più nessun “perché”.

[L’articolo è piuttosto fantastico. In particolare, segnaliamo che la data indicata per l’esposizione di Venezia è errata. L’esposizione è già chiusa.]

Annunci
Commenti disabilitati su 55 artisti al quadrato nel segno di Carver





I commenti sono chiusi.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: